venerdì 24 settembre 2021

Dordolla - Bevorchians - Forca Zouf di Fau - CAI435 - Monte Flop - CAI437 - Foran da la Gjaline - Rif.grauzaria - Sent. Fassoz

18/09/2021
Km 21 - Asfalto 20% - Sentieri 30% - Sterrato 50%; condizione fisica: medio impegnativo; Difficoltà tecnica: impegnativo; Dislivello 1200 m
Percorso cicloalpinistico con salita su asfalto e sterrato fino alla Forca Zouf di Fau, da cui si prende il sentiero CAI435 parzialmente ciclabile fino alla sella che porta al Monte Flop in andata e ritorno, si prosegue per il Foran da la Gjaline in cui si prende l'impegnativo CAI437 fino al Rifugio Grauzaria e si prosegue fino all'incrocio di sentieri in cui si prende a dx il Sent.Fassoz che porta a valle.
Si parte nei pressi di Dordolla per risalire l'asfalto della val d'Aupa fino all'abitato di Bevorchians, all'incrocio si sale a sx su asfalto più ripido che supera il paese e poi diventa sterrato con tratti a pendenza impegnativa per circa 7km, leggera discesa e all'incrocio si risale più dolcemente a sx fino all'imbocco del CAI435 alla Forca Zouf di Fau, circa 1,5km più avanti. Si sale leggermente a dx seguendo il cartello Ric.Mestri su sentiero molto ripido nel bosco, al limite della pedalabilità per 600m, poi a sx per sbucare su un incrocio in cui si sale ancora dritti, pedalando sempre meno. Dal bosco si passa alla roccia e si apre il panorama e si alterna la spinta fino alla sella che si apre verso la valle del Rio Fontanaz, di fronte al Monte Grauzaria. Si prosegue pochi metri in discesa e si prende a sx il sentiero in costa che prima in piano e poi in salita porta alla vicina cima del Monte Flop, quasi del tutto a spinta tra i pini mughi e su fondo molto sconnesso su prato e rocce. Gli ultimi metri si fanno solo a piedi fino alla cima (1715m) per poi ridiscendere e, sulla sella, percorrere poco più di metà del sentiero panoramico e sconnesso dell'andata in bici. Si riguadagna il precedente CAI435 e si prosegue in discesa con brevi tratti in saliscendi su fondo roccioso e di medio-alta difficoltà fino al Foran da la Gjaline, incrocio di sentieri in cui si prosegue dritti sul CAI437, più impegnativo con gradoni su pietra e tratti scavati. Ci si addentra nel bosco con fondo simile e rocce sporgenti, si alternano tornanti mai troppo stretti a gradoni e si raggiunge il Rif.Grauzaria. Si prosegue oltre su roccia, sentiero altrettanto impegnativo lungo il torrente con alcuni guadi. Continua ad essere panoramico fino a quando la vegetazione sale e ci si immerge nel bosco, fino a raggiungere l'incrocio dopo circa 2km con 3 sentieri, si prende quello di dx, Sentiero Fassoz, per salire leggermente...
ALTERNATIVA
All'incrocio, invece di prendere il Sent.Fazzos, si può scendere proseguendo dritti su traccia (CAI437) un po' più larga e dritta, di media pendenza su fondo morbido da bosco e pochi cambi di direzione. Man mano che si scende la traccia si allarga e diventa più fluida e veloce, molto semplice. Sbuca sull'asfalto che scende alla provinciale della Val d'Aupa a pochi km a Nord di Dordolla.

Nessun commento:

Posta un commento